Storia di Mussomeli II – Parte I: Le Origini – Capitolo I

 

Che il territorio di Mussomeli sia stato abitato fin dalla più remota antichità viene attestato da stanze mortuarie o grotte, come comunemente si chiamano, che si trovano nei punti più elevati del territorio.
Gli storici e archeologi sono riusciti a trovare tracce di numerosi villaggi, borghi e città che incoronavano le colline.

Per capire l’epoca e la razza delle prime popolazioni si son dovuti esplorare numerosi sepolcri e le grotte nelle loro dimensioni, nella loro struttura, nella esistenza o meno di lucori, nicchie e specialmente di suppellettili funerarie.

Il gruppo più numeroso e importante di grotte si trovano nella cosiddetta Montagna, che segna il culmine dei due declivi del Belice e del Fiumicello. Questa Montagna, che fa parte dell’ex feudo Polizzello, contrada Quarto di rose, trovasi ad est e a dieci chilometri di distanza dall’abitato di Mussomeli.

Questi sepolcri, pur nello stato in cui si trovano, richiamano alla mente la nota necropoli di Pantalica in provincia di Siracusa, la più grande del genere in Sicilia e fra le altre note necropoli c’è quella a noi vicina di Gibil-Gabib a pochi chilometri da Caltanissetta.

Un altro importante gruppo di opere d’escavazione si trovano nell’ex feudo Borgitello e nella contrada che prende appunto il nome di Grotte.

A tre miglia circa dall’abitato, verso oriente, s’incontra una catena di colline rocciose, il cui sito è detto Omomorto, seguendo sempre la direzione a levante, arriva fin quasi al torrente Fiumicello e divide la contrada Manca da contrada Testacotta.

Anni addietro nell’interno dell’abitato alcuni operai , scavando la terra per le fondamenta dell’Ospedale, trovarono alcuni sepolcri che l’archeologo, nonchè numismatico, Antonino Salinas (Palermo, 19 novembre 1841 – Roma, 7 marzo 1914) *, nella sua escursione del 1883, ritenne fossero simili per forma e per grandezza a quelli singolarissimi scoperti a Capaci nel 1877.

Nella collina della Mintina, là dove sorge una chiesetta campestre dedicata a Santa Germana, si sono rinvenuti loculi sepolcrali di diversa dimensione, scavati simmetricamente nella viva pietra e contenenti, oltre l’ossame, vasi fittili. Alcuni contadini, qualche anno dopo, lavorando il terreno sottostante la collina , scoprirono un sarcofago di terracotta contenente una tazza senza anza e i due fiaschetti. Tanto il sarcofago che i vasi rimasero spezzati per l’imperizia o per l’incuria dei contadini, i quali probabilmente avranno anche trafugate delle monete, che dovevano esserci con certezza. (Notizia comunicata dal sacerdote cavaliere Vincenzo Nigrelli).

* Presso il Museo Archeologico Regionale di Palermo, a Lui dedicato, si conservano moltissimi libri e monete (6.000 monete) appartenute alla sua collezione privata. Antonio Salinas partecipò, inoltre, agli scavi dell’isola di Mozia (vicino a Marsala) e di Selinunte, dove rinvenne 4 metope arcaiche, oggi esposte nelle sale dello stesso Museo.

Riassunto di Pietro Ciccarelli, liberamente tratto
dalla Parte I: Le Origini – Capitolo I
Indice: (avanzi di antiche abitazioni; le grotte e i sepolcri di Polizzello; le grotte di Borgitello; i sepolcri presso l’odierno abitato; i loculi sepolcrali della Mintina; i ruderi della montagna Raffe; indagine storica; sicani e siculi; colonie greche; l’agro mussomelese nel territorio di Agragante; Izelos?; Conquista dei Romani; la cura per la coltivazione del grano; il territorio abitato nell’epoca romana e bizantina; Polizzello; la popolazione cristiana a Borgitello; Sutera; sua origine; sua sicura esistenza prima della conquista araba)
del libro del prefetto Giuseppe Sorge:
Mussomeli, dall’origine all’abolizione della feudalità – Note e Considerazioni
Volume I
Catania – Cav. Niccolo’ Giannotta, Editore
Libraio della Real Casa
Edizione originale del 1910

Per saperne di più su Giuseppe Sorge vi invitiamo a consultare la scheda in Bibliografia Mussomelese

Piero Ciccarelli, Mussomeli, Caltanissetta, Sicilia

Be Sociable, Share!

Scritto da: Ciccarelli_Piero - il 27 febbraio 2011 - Categoria: Storia di Mussomeli di Giuseppe Sorge - Nessun Commento -

Potrebbero interessarti anche altri contributi quali:



Leggi tutti i contributi di Ciccarelli_Piero (42)

Se ti è piaciuto questo contributo prendi in considerazione di iscriverti ai nostri feed per restare sempre aggiornato sulle ultime novità pubblicate!

I commenti sono chiusi.

2395